UMANITÀ NUOVA

stampa online

E' nelle città che Dio mette la tenda

 

Romachiesegemelle

Vi proponiamo un'interessante riflessione di Enzo Bianchi, apparsa sul quotidiano italiano "Il sole 24 ore". Da una considerazione sui luoghi di culto in città, si spazia sulle possibiltà che i grandi centri ci offrono. Perchè la città "ha una vocazione al riconoscimento dell'altro, sconosciuto e inatteso".

 

 

Di seguito il link all'articolo: E' nelle città che Dio mette la tenda.

Buona lettura!

 

L'altra Palermo

 

Laltra-Palermo-Avvenire201

Città Nuova e Avvenire ci raccontano, con due differenti articoli, il fermento nel quartiere Zen di Palermo.

Alessandra Turrisi ci porta alla scoperta “dell'altra Palermo”, dove artisti e volontari si muovono alla riconquista di uno dei quartieri più “caldi” della città, mentre Amanda Cima racconta un viaggio che si fa testimonianza, dove è possibile dimostrare non solo che qualcosa può cambiare, ma che è vero: “quando i riflettori si accendono sulla cronaca, tutto il resto spesso resta in ombra”, soprattutto il lavoro di gente che, nel silenzio, fa rinascere la città.
Palermo è tanto, è molto di più, e vale la pena intraprendere questo viaggio appassionante.

Potete scaricare o leggere l'articolo di Avvenire del 29 Giugno 2010 qui, mentre per l'articolo di Città Nuova cliccate qui.

 

©Foto Copyright "Avvenire", all rights reserved.

Milano-Torino, per pensare in positivo

MilanoSu Città Nuova on line sono di scena Torino e Milano.  Cliccando sulle pagine web della rivista, è possibile leggere un articolo di Silvano Gianti dal titolo “Non possiamo stare a guardare . Gianti racconta come il fondo famiglia-lavoro istituito dal Card. Tettamanzi ha aiutato quasi 3mila famiglie e distribuito fondi per circa 6 milioni di euro. Uno stimolo per la Milano individualista ad aprire i propri orizzonti.


Torino

 

Basta scendere un po' più in basso e l'articolo "Torino, capitale della fraternità". Michele Genisio racconta come la città sabauda sta scoprendo nell’ostensione un’occasione affascinare migliaia di turisti ma non solo: capitale del barocco e regina del gusto, Torino ha le carte in regola per divenire capitale della fraternità.

Can We Design cities for happiness?

Enrique-Penalosa

Vi proponiamo di seguito un interessante articolo in lingua inglese apparso sul blog Shareable cities.
Enrique Penalosa è stato per tre anni sindaco di Bogotà, in Colombia. Dalla sua esperienza politica, durata fino al 2001, ne ha tratto un messaggio che ora va diffondendo in tutto il mondo su come migliorare la qualità della vita per tutti coloro che vivono nelle città di oggi.

Forte dei successi del suo mandato politico, Penalosa  intende presentarsi come un faro di speranza per le città del mondo in via di sviluppo destinate, con le loro povertà e problemi, ad assorbire gran parte della popolazione mondiale nei prossimi cinquant'anni.

Ecco perchè Penalosa usa frasi come “qualità della vita” o “giustizia sociale” per descrivere l'impegno di offrire ai poveri i servizi pubblici di prima classe e piacevoli luoghi pubblici; sono solo i primi esempi di una progetto ben più complesso per fare in modo che la felicità diventi davvero un bene comune a cui tutti possono avere accesso.

Leggi qui l'articolo completo

Presets
Main Style
Patterns
Accent Color
Apply

Questo sito utilizza cookie tecnici, anche di terze parti, per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Chiudendo questo banner, o continuando la navigazione, accetti le nostre modalità per l’uso dei cookie. Nella pagina dell’informativa estesa sono indicate le modalità per negare l’installazione di qualunque cookie.